Vacanze Invernali a San Martino di Castrozza

Natura, sport e relax fanno di San Martino di Castrozza una delle mete più ambite dai turisti durante le vacanze invernali. Da più di un secolo ormai è il luogo ideale da dove poter ammirare le Dolomiti e dove praticare sci ed escursionismo circondati dalla natura.

Aria pulita e paesaggi mozzafiato sono il biglietto da visita di San Martino di Castrozza, uno dei comuni del Trentino Alto Adige che compongono l'Alta Valle del Primiero. Si tratta di una località turistica di fama internazionale per la sua vicinanza alle Dolomiti.

Ideale per trascorrere del tempo con la propria famiglia o i propri amici, è un centro alpino che si trova a 1450 metri sopra il livello del mare. Seppur di piccole dimensioni, offre tutti in comfort necessari a chiunque voglia passare momenti piacevoli e romantici nei luoghi di montagna.

Piste da sci e parchi, ma anche centri benessere e malghe, diversificano l'offerta turistica di questo luogo che già dai primi anni del Novecento si è contraddistinto per le sue bellezze naturali. È circondato infatti dal Parco Naturale Paneveggio e dalle famose Pale di San Martino, il gruppo più esteso di vette dolomitiche che si trova tra il Trentino orientale e Belluno. Dal paese si possono vedere anche le vette Feltrine.

Cenni storici su San Martino di Castrozza

San Martino di Castrozza come vera località turistica nasce nel 1873 anche se le sue origini sono molto più antiche. Deve infatti la sua nascita ad un'istituzione religiosa, l'ospizio dei santi Martino e Giuliano, un rifugio che dava riparo ai viandanti che si spostavano dal Primiero alla Val di Fiemme e viceversa.

Il boom economico degli anni 50-60 del Novecento, ha portato al rapido sviluppo delle strutture alberghiere e all'aumento di aree adibite allo sci. Oggi San Martino di Castrozza può essere considerato una delle mete turistiche più frequentate del nord Italia.

Le Pale di San Martino

Le Pale di San Martino nascono geologicamente circa 300 milioni di anni fa. Sono scogliere coralline che con l'emersione, a causa degli agenti atmosferici, hanno assunto la loro tipica forma a punta e raggiungono i tremila metri di altezza.

Formano una corona circolare attorno ad un ampio altopiano di circa 50 Km2,  costituito in prevalenza da rocce calcaree ed addobbato qua e là da specie floreali tipiche delle zone dolomitiche (stelle alpine, papaveri gialli, sassifraghe...).

Solo una parte delle Pale, quella che si estende in Trentino, è compresa nel Parco naturale Paneveggio - Pale di San Martino.

Speciali le vacanze di Natale a San Martino di Castrozza

San Martino di Castrozza è l’ideale anche per le vacanze di Natale. In città si respira un’atmosfera natalizia così gioiosa tanto da rendere questa piccola bomboniera delle Dolomiti il luogo ideale per festeggiare con la famiglia e con i bambini.

Non mancano nulla di quello che si ha bisogno, il presepe, la Messa di Natale, qualche piccolo negozietto che propone le sue sorprese per piccoli ed adulti, le luminarie in tutta la città. Si sente nettamente che il comune di San Martino si occupa a pieno titolo di far vivere un’esperienza unica ai suoi ospiti.

Hotel consigliati e dove dormire

Vi consigliamo tre strutture che da anni riescono a soddisfare le richieste dei visitatori più esigenti, prestando attenzione all'ambiente e soprattutto alle tradizioni del posto.

Le strutture ricettive più gettonate sono quelle disposte parallelamente alle pale di San Martino. Le stanze che affacciano sul lato delle Pale sono gettonatissime e vanno richieste al momento della prenotazione. Gli alberghi che hanno i migliori affacci sulle Pale di San Martino li abbiamo tutti provati. Tutti eccellenti per infinite ragioni.

Hotel Cristallo

Accoglienza e cortesia sono gli ingredienti che fanno dell'Hotel Cristallo un posto unico.

Si trova in una postazione privilegiata, proprio di fronte alle Pale di San Martino e a soli 300 metri dagli impianti di Tognola. Vicinissimo anche dal centro del paese.

Le camere calde e accoglienti sono costruite in stile baita di montagna e rispecchiano pienamente il gusto della tradizione trentina.

La famiglia Taufer cerca di far conoscere ai propri ospiti i gusti tipici della cucina del posto, facendo sì che la vacanza sia un piacere per gli occhi ma anche per il palato.

All'interno dell'hotel c'è anche un centro benessere con piscina e vista panoramica che sicuramente piacerà a chi è in vacanza con l'intenzione di rilassarsi.

Residence Edelweiss

Anche il Residence Edelweiss di San Martino di Castrozza offre l'opportunità di soggiornare a due passi dalle Dolomiti e si trova nelle vicinanze di piste da sci, dai percorsi escursionistici più noti del Primiero e dai boschi limitrofi.

Le stanze sono ideate nel pieno rispetto della tradizione trentina e permettono al cliente di passare ore serene dopo giornate trascorse in pista o a praticare escursionismo.

Offre pacchetti personalizzati per tutti i tipi di vacanza, da quella dedicata allo sport a quella dedicata al relax.

La piscina ed il centro benessere del residence sono l'ideale anche per rimettersi in forma.

Accettano animali di piccola taglia.

Hotel Colfosco

Per una vacanza tranquilla o all'insegna dello sport l'Hotel Colfosco offre servizi di elevata qualità da circa un secolo. Dispone di 45 camere, 13 appartamenti bilocali ed è poco distante dal centro di San Martino.

È particolarmente indicato per chi ama lo sci, visto che si trova in prossimità degli impianti di risalita, come d'altronde i due hotel descritti in precedenza.

Dà la possibilità di soggiornare in bellissime camere o appartamenti, fatti su misura per le famiglie che vogliono passare le vacanze invernali senza rinunciare a nessun tipo di comodità.  

Numerose le offerte proposte a chi decide di passare la settimana bianca o il carnevale in Trentino.

Per maggiori informazioni circa le offerte dei singoli hotel è consigliato comunque di consultare i loro siti ufficiali.

Accettano animali di piccola taglia.

Dove sciare a San Martino di Castrozza

Le piste da sci si estendono per circa 60 Km all'interno di un ambiente naturale come pochi. Le'aree sciistiche si trovano in una posizione geografica tale da permettere a chiunque di praticare la propria attività in qualsiasi periodo della stagione, visto che le temperature non sono mai eccessivamente basse.

I comprensori sciistici principali sono tre. Due costeggiano San Martino ed uno si trova a Passo Rolle.

La prima area sciistica è ampia 45 Km e si estende tra l'Alpe Tognola e le piste della Malga Ces. Si può accedere al comprensorio in due modi: grazie alla telecabina Tognola o alla seggiovia Ces.

La seconda ski area è quella di Colverde e comprende due piste, una delle quali predisposta per lo sci in notturna. Anche in questo caso ci sono mezzi (una cabinovia ed una funivia) che facilitano l'accesso al comprensorio.  

L'ultima zona per lo sci si trova a pochissima distanza dal paese. Al Passo Rolle si trovano piste sempre ben innevate, ad un'altezza compresa tra i 1900 e i 2200 metri. Il comprensorio è servito da cinque seggiovie e da una sciovia.

Cosa mangiare a San Martino di Castrozza

San Martino di Castrozza non è solo sinonimo di natura e sport ma anche di gusto. Chi visita il paese non deve lasciarsi sfuggire l'opportunità di assaporare le prelibatezze della cucina del posto.

In particolare suggeriamo di assaggiare la tosèla, tipico formaggio fresco prodotto in tutte le zone della Valle del Primiero che viene servito a fette, salate e rosolate a fuoco lento. Si accompagna bene con la polenta.

Altre specialità sono gli strangolapreti, i canederli ed i tipici gnocchi con la scamorza affumicata.

Ottimi anche i piatti a base di selvaggina (camoscio, capriolo, cervo) ed i dolci a base di frutti di bosco.

Cosa comprare a San Martino di Castrozza

C’è l’imbarazzo della scelta, i prodotti gastronomici la fanno da padrone. Dallo stinco arrosto allo strudel di mirtilli e frutti di bosco, dallo speck alle grappe aromatizzate.

Consigliamo la grappa liquorosa aromatizzata al pino mugo: ottima e si trova presso il mini market della famiglia Taufer.

Naturalmente da provare i Canederli, se alloggiate in un residence, preparate un bel brodo di carne mista o di solo pollo e aggiungetevi i canederli. Meravigliosi e molto soddisfacenti. Sono ampiamente sufficienti 2-3 canederli a testa.

In fine qualche buon affare si può fare a fine stagione invernale quando con gli sconti i negozi devono rinnovare il magazzino, l’abbigliamento sportivo per la montagna non manca. Anche per tutti coloro che fanno escursionismo e alpinismo.

Cose particolari da fare a San Matino di Castrozza

Un elenco delle cose più importanti che si possono fare durante una vacanza a San Martino di Castrozza:

  • Salita in funivia al Rifugio Rosetta dal Colverde;
  • Visita a Passo Rolle e le sue piste da sci, bellissimo il panorama sul Cimon de la Pala;
  • Mangiare a Malga Ces per assaporare pienamente il romanticismo e l’accoglienza della montagna trentina;
  • Sciare in notturna sulle piste del Col Verde;
  • Mangiare presso il Ristorante Sass Maor sulla via principale (Via di Passo Rolle);
  • Ammirare il tramonto che tinge di rosso le Pale di San Martino, uno spettacolo della natura assolutamente irripetibile;
  • Il pranzo al Maso Col;
  • Visitare il Mercatino Natalizio di Siror;
  • Shopping e vin brullé…

Il mercatino natalizio di Siror

È il più antico mercatino della regione. L'antico borgo di Siror a Natale si trasforma in un vero Christkindlmarktg. Giunto ormai alla ventiquattresima edizione attrae visitatori da tutta Italia e non solo.
Sono circa 40 gli espositori a presentare ogni anno presepi, sculture in legno, leccornie di ogni tipo ed altra oggettistica natalizia durante il periodo dell'Avvento. Non mancano gli eventi dedicati ad intrattenere grandi e piccini.

Concluderei che … in definitiva San Martino di Castrozza non lascia nessuno deluso…
Buone vacanze…