Vacanze in Egitto a Marsa Alam

Il Mar Rosso è conosciuto da sempre per le barriere coralline dei Sharm El Sheik che sono diventate nel tempo vacanze di “Lusso” in un ambiente marino meraviglioso. Sharm El Sheik si trova sulla Penisola del Sinai dove purtroppo ancora le faide religiose fra cristiani e musulmani fanno sentire una certa tensione più che in qualsiasi altra parte dell’Egitto.

Scendendo lungo le coste dell’Egitto che si affacciano sul Mar Rosso troviamo località costellate di villaggi turistici ancora non famosi come Sharm ma di uguale bellezza. Stiamo parlando Hurgada e di di Marsa Alam (Al Qusair) entrambe sotto il controllo del Governatorato del Mar Rosso.

Un’area che ha come risorsa principale il mare, le coste e le sue lunghe barriere coralline.

Vacanze relax in Egitto dove andare?

Oltre alle mete turistiche culturali di grandissimo pregio (Luxor, Cairo e le piramidi di Giza) l’Egitto offre una gran quantità di possibilità di relax e riposo che non hanno nulla ad invidiare a quelle ben più costose del mediterraneo.

L’offerta dei tour operator è molto ampia qui racconterò la mia esperienza per ben 2 volte presso il villaggio turistico del marchio Jaz Collection. Il complesso controllato da un servizio di sicurezza privato prende il nome di Jaz Madinat Coraya.

SI tratta di una struttura costituita da 4 strutture ben distinte e separata ma comunicanti fra loro: il Jaz Solaya, il Jaz Lamaya Resort ed il Jaz Samaya Resort, Jaz Dar El Madina.

Il marchio garantisce un’accoglienza da 4 e 5 stelle di discreto livello che hanno come mercato principale la clientela russa, tedesca, e solo in seconda istanza la clientela italiana. Alpitour offre la sistemazione presso gli Iberotel della Jaz Collection tramite i marchi commerciali di Alpibest e Franco Rosso.

Jaz Collection Resort e Iberotels

I villaggi presso i quali ho alloggiato (2 soggiorni distinti di 7 giorni ciascuno) sono stati il Jaz Solaya e il Jaz Lamaya. Il primo con un rate di 4 stelle il secondo con un rate di 5 stelle. La differenza è minima ed il livello di comfort quasi il medesimo.

L’intero complesso della Jaz Collection Madinat Coraya è recintato e protetto da un servizio di sicurezza privato (sono costantemente controllate le persone in entrata ed in uscita dal villaggio).

L’aeroporto Internazionale di Marsa Alam (Maṭār Marsā ʿAlam al-Duwalī) si trova ad appena 12 minuti di navetta dal resort. Una garanzia per coloro che volessero minimizzare gli spostamenti aeroporto-hotel.

Inoltre il complesso si trova vicino al complesso residenziale e la marina di Port Ghalib. Interessante da visitare sia di sera che di giorno. Da qui partono le barche per le escursioni lungo la costa.

Jaz Solaya

Jaz Solaya è leggermente più piccolo sia nelle strutture (hall, camere, ristoranti) sia l’area piscina. Il grande vantaggio del Solaya è l’accesso diretto al mare e agli ombrelloni che permettono di scendere in acqua lentamente dalla spiaggia.

Ristorante sia al chiuso che all’aperto. Le camere sono lunghe e strette quando sono doppie sono separate da una tenda che in definitiva non consente una privacy sufficiente. Bagni ampi con arredi moderni e tutto pulitissimo.

Jaz Lamaya Resort

La struttura è simile al Jaz Solaya con un livello di lusso leggermente superiore: frigo in camera, televisione, e camere doppie separate da una porticina.

Va detto che la privacy non è perfetta se decidete di viaggiare con i figli grandi (10 anni in su) ebbene le camere doppie non sono delle “vere camere doppie” ma camere singole sperate nel mezzo.

Per quanto riguarda l’entertainment abbiamo 4 piscine:

  • 2 piscine grandi intorno alle quali si svolge tutta la vita del villaggio;

  • 1 piscina media per il relax;

  • 1 piscina per i più piccoli coperta da un incannucciato protettivo.

Per l’accesso al mare si ha la possibilità di usufruire degli ombrelloni lungo la barriera corallina ma per scendere al mare si deve percorrere un lungo pontile (bellissimo) ma un poco scomodo. Per usufruire della spiaggia ci si deve spostare a piedi lungo il bordo della baia.

La baia e la barriera corallina

La baia è protetta e le onde del mare non entrano consentendo il bagno anche ai bambini come se si trattasse di un bagno in piscina o in laguna.

La baia permette di esplorare la barriera corallina che si insinua fino quasi alla spiaggia. La barriera corallina è ricchissima e ancora molto vitale (2018) ed integra. I pesci non sembrano affatto disturbati dalla presenza dell’uomo.

In complesso una baia ideale sia per le famiglie con bambini piccoli che per i più avventurosi che vogliono esplorare la barriera corallina facendo snorkeling e diving.

I servizi della struttura

Diving

Il complesso è provvisto di un centro diving molto bene organizzato e attrezzato per tutti coloro che vogliano fare un corso di immersione. Una sezione del lungo pontile che parte dalla scogliera prossima al Jaz Lamaya è interamente dedicata alle attrezzature per il diving e per l’attracco di due grandi gommoni destinati alle immersioni.

I bar e i ristoranti

Si mangia bene, un posto decisamente civile e con una grande varietà di cibi e portate.

Ricordarsi di evitare di mangiare insalate mal pulite o acqua con ghiaccio per evitare la dissenteria. L’acqua gassata è moooolto gassata e talvolta è meglio ripiegare su birra e cocacola.

Servizio e personale

Il personale: camerieri, direzione, receptionists sono tutti molto gentili e cortesi. Gli Egiziani in generale sono persone cordiali, simpatiche e molto educate. Adorano gli italiani, naturalmente adorano anche le mance considerato che la moneta egiziana negli ultimi anni è molto svalutata.

Un sorriso, un saluto e una mancia rendono gradevole e divertente il soggiorno.

Centro acquatico e scivoli

Gli ospiti degli alberghi del Jaz Collection Medinat Coraya possono accedere liberamente al centro acquatico con piscine e scivoli di varia altezza. Ideale soprattutto per bambinio dai 10 ai 15 anni che possono passare ore di sano divertimento fino alle 5 del pomerigio e sempre accompagnati dai genitori.

Tutto bene finché…

Unico punto dolente è la presenza di un reflusso d’aria maleodorante in alcune stanze dell’albergo.

Personalmente ho 2 teorie una peggiore dell’altra: la prima riguarda il sistema di aerazione dei bagni che durante la notte viene spento e l’aria tende a defluire verso i bagni portando con sé una puzza molto forte di fogna.

La seconda teoria è che nel sistema di aerazione ci siano animali morti che decomponendosi emettono una puzza terrificante. L’odore è particolarmente forte durante la notte quando viene interrotta l’aerazione dei bagni.

Fatto presente il problema alla reception non sono riusciti a risolvere il problema ma si sono limitati a “pulire” il bagno.

La direzione non ci ha neppure offerto la possibilità di cambiare stanza e detto francamente trovo che per un albergo a 5 stelle la cosa del tutto inammissibile.

Personalmente ho dovuto risolvere il problema infilando un asciugamano nel condotto dell’aria per evitare il reflusso maleodorante.

Il problema è stato segnalato più volte sia nelle camere del primo piano (n. 1224) che nelle stanze del secondo piano della struttura (n. 2218).

Cosa portare con sé per una vacanza relax di tutto rispetto?

  • Portare 200-300 euro spendibili presso i negozi del complesso dove è possibile comprare medicinali, vestiti, magliette e ricordi dell’Egitto. Possibilità di fare trattamenti di bellezza o dei meravigliosi e ristoranti massaggi decontratturanti.
  • Scarpe da ginnastica e tuta per un poco di sport nella palestra della struttura;
  • Attrezzatura da snorkeling: pinne, maschera, boccaglio e maglietta da snorkeling;
  • Crema protettiva gradazione 30 o 50 a seconda della sensibilità della pelle;
  • Imodium per la dissenteria che arriverà certamente anche se state attenti…

In quale periodo andare a Marsa Alam?

La domanda è: quando non andare… ad Agosto certamente no… il caldo è così torrido che si rischia di dover passare troppo tempo a rincorrere l’aria condizionata da un luogo chiuso all’altro.

Da Aprile a Settembre ogni stagione è buona. Nei primi mesi della stagione estiva solo la sera l’aria diventa più “frizzante” niente che non si possa superare con un giacchetto.
L’acqua del mare è più fresca ma nella peggiore delle ipotesi c’è sempre la muta che si può affittare presso il diving center.

Ideale sono i mesi di Maggio e Giugno quando ancora il grande caldo non rende irrespirabile l’aria.

Allora buon viaggio e buone vacanze!

Galleria immagini