4 qualità strategiche per lavorare oggi

Quali sono le strategie per vivere oggi, essere all’altezza degli imprevisti, essere al passo coi tempi, ma soprattutto realizzare i propri obiettivi?

I media di massa ci raccontano di un mondo infinito di attività che potremmo fare, di un mondo infinito di interessi, di un mondo infinito di strategie da mettere in atto per avere successo.

In realtà questo è palesemente falso. Le possibilità sono infinite ma le azioni che possiamo mettere in atto sono limitate.

Velocità, scelta e mantenimento di un focus

La verità è che rispetto a tutti inostri desideri il “tempo” non basta mai…. Vorremmo essere produttivi sul lavoro, avere numerose relazioni con persone interessanti e stimolanti, leggere un buon libro, passeggiare lungo il mare, andare al cinema, costruire ed arredare la casa dei nostri sogni, avere il tempo per fare sport un paio di volte a settimana. Al termine di una giornata impegnativa di lavoro vorremmo avere il tempo di goderci una cena al lume di candela con il compagno o la compagna dei nostri sogni. Ci piacerebbe viaggiare in un borgo antico, cambiare veicolo ogni 6 mesi, vedere paesi lontani… vorremmo imparare ad usare nuove tecnologie, visitare una mostra d’arte e sfruttare l’abbonamento al teatro. Avremmo l’ambizione di seguire una dieta sana e controllata fatta si cibi naturali e ben cucinati. In tutto questo abbiamo, però, la frustrazione dei nostri doveri quotidiani, la riunione di condominio, l’associazione di professionisti, il corso di aggiornamento, la festa di compleanno di un nostro conoscente, due ore di fila in per rinnovare un’autorizzazione o il rinnovo di un documento di identità.

Ed in fine è chiaro che, alla luce di tutto questo, diventa secondario se non impossibile occuparsi di cose importanti come ripensare la propria vita o modificare i propri comportamenti migliorando il proprio modo di pensare.

Per riuscire a fare tutto spesso si sente parlare di gestione del tempo. Di fatto il tempo non lo possiamo manipolare. Per questo motivo è sbagliato dire “gestire il tempo”. Il tempo scorre sempre costante e uguale a se stesso. Quello che conta invece è cosa mettiamo nel corso delle nostre giornate, nell’intervallo di tempo che possiamo sfruttare per raggiungere i nostri obiettivi. Prima di tutto dobbiamo imparare a selezionare, scegliere. Eliminare ciò che non ci serve realmente.

Scegliere significa prima di tutto eliminare ciò che non è strettamente necessario. La capacità di scegliere implica la capacità di stabilire cosa è più importante o meno importante. Fare una scala delle priorità è cruciale per effettuare delle scelte efficaci.

Un’altra delle qualità strategiche nella vita per sfruttare meglio il tempo è: la velocità. La velocità come esecuzione delle cose che dobbiamo fare in un tempo ristretto. La velocità è una delle tre importanti capacità strategiche per migliorare la nostra vita.

La velocità nel mondo fisico. Sembra banale ma può essere un problema. Un esempio semplice e chiarificatore: se rimaniamo bloccati nel traffico un’ora e mezza al giorno alla fine di una settimana di lavoro di 5 giorni, avendo lavorato cinque giorni, avremo perso in totale 7 ore ½ che corrispondono ad una intera giornata di lavoro standard. Se poi questo accade circa 4 volte al mese finiamo per perdere complessivamente circa 48 giornate di lavoro complessive in un solo anno. Sono numeri che a pensarci bene fanno rabbrividire….

La velocità di pensiero. Questo può in alcuni casi essere la qualità chiave della nostra vita. Un pensiero veloce vuol dire molte cose:

  • Velocità nell’effettuare calcoli.
  • Velocità nel prendere decisioni.
  • Velocità nella capacità di scelta.
  • Velocità nel mettere in atto strategie di comportamento generali.
  • Velocità di adattamento a situazioni nuove.

Sono tutte capacità che possono cambiare il risultato e l’efficacia del nostro agire quotidiano.

Ed in fine l’ultima delle qualità strategiche del nostro agire ovvero la capacità di mantenere il focus sui nostri obiettivi. Non farsi sviare, non farsi confondere, non rinunciare all’inseguimento dei nostri scopi.

In una società moderna come la nostra dove gli stimoli sono pressoché infiniti, se siamo capaci di scegliere, eliminando ciò che non ci serve, se riusciamo a mantenere il controllo del nostro pensiero e siamo in grado di farlo velocemente allora saremo anche capaci di mantenere il focus sui nostri obiettivi.
Tenere sempre a mente dove dobbiamo arrivare, che dobbiamo arrivarci nel più breve tempo possibile eliminando ciò che non ci serve è fondamentale.

Sapere e agire

E’ ovvio che per raggiungere i nostro obiettivi ci vogliono anche altre qualità. Prima di tutto competenze, capacità e comportamenti.

Competenze e capacità

Le qualità che riguardano il “saper fare le cose” sono meglio note come know-how. Avere un know-how è l’inizio per cominciare ad agire. Senza know-how non stiamo facendo altro che delle prove e come tutte le prove queste azioni hanno un alto tasso di rischio e fallimento.

Quali sono le competenze tecniche più strategiche oggi giorno?

Competenze informatiche, competenze legali, tecniche, pratiche o manuali.

In alcuni casi quando ci si deve rivolgere ad altri per un determinato servizio, essere competenti, significa comunque avere un maggior potere negoziale, o quantomeno essere certi che il servizio che andiamo a ricevere sia effettivamente di qualità.

Possedere informazioni

Strategica ma certamente antica come il mondo è la capacità di trovare e avere a disposizione informazioni che altri non hanno. Mettere insieme informazioni e competenze tecniche significa diventare leader in un determinato settore di business.

In fine ci sono i comportamenti vincenti da mettere in atto nella quotidianità. Quali sono i comportamenti che ci ripagano meglio dei nostri sforzi?

  • Fare domande in continuazione;
  • Mai stare fermi o meglio muoversi sempre;
  • Saper ascoltare gli altri con attenzione leggendo nel profondo delle parole che dicono;
  • Imparare a servire gli altri mantenendo integra la propria dignità.

A tutti color che vogliono migliorare la propria esistenza suggeriamo una strategia globale in quattro punti

Velocità, risoluzione, evoluzione e apertura.