Come si producono piccoli video pubblicitari?

Hai un sito web, una piccola impresa che vuoi far conoscere sul web e vuoi pubblicare un breve video per incuriosire i tuoi clienti. Non è così difficile.

Si possono ottenere video interessanti in pochi semplici passi.

Si può essere efficaci senza essere un video maker professionale...

Prima di tutto dobbiamo conoscere i nostri clienti, cosa cercano e di cosa hanno bisogno, fare un salto nella loro mente e immaginare il loro stato emotivo.

Dovremo fare in modo di parlare loro attraverso i sentimenti. Cosa significa esattamente questo. Significa che il nostro video dovrà essere incentrato sulla comunicazione di “sentimenti”. Questo creerà un legame fra noi, la nostra offerta, i sentimenti più profondi dei nostri clienti.

Brief di progetto

La prima cosa da fare è la redazion e del così detto “brief” un documento introduttivo che spieghi tutti gli aspetti del nostro progetto pubblicitario. Il brief deve essere ad opera del committente e serve a dare le linee guida per la produzione del video.

Cosa deve contenere il brief?

  • Le caratteristiche della nostra offerta;
  • Qual è il valore aggiunto del nostro servizio / prodotto;
  • L’elenco dei sentimenti che vogliamo far emergere;
  • Colori (toni, temperature e contrasti);
  • Atmosfera generale (serio, giocoso, lineare, minimalista, formale);
  • Un elenco di frasi o aforismi che ci ricordano il nostro servizio o prodotto.

Non tutte le cose che scriveremo nel “brief” serviranno o saranno utilizzate, il percorso di scrittura del brief è necessario per prendere coscienza di tutto quello che ruota intorno al nostro progetto pubblicitario.

Il brief in definitiva è un appunto di cose che potranno servire alla realizzazione del video.

Il testo per il nostro video

Scelta delle frasi che vogliamo far comparire sul video / slideshow è un altro dei passi estremamente importante e richiede ore di lavoro creativo e continui brainstorming con il committente.

Sulla base delle caratteristiche e dichiarate nel brief introduttivo verrà realizzata una storia, concreta, astratta, metaforica o simbolica che servirà a veicolare i sentimenti che vogliamo trasmettere.

Scrivere la storia per il nostro video sarà compito del pubblicitario che dovrà mettere in campo tutta la sua fantasia. Lo script non sarà mai quello definitivo finché non si vedrà il risultato in produzione. Si faranno più e più prove per ottenere un testo che tenga per mano le immagini integrandone ed esaltandone il significato.

Quello che conta è creare una storia semplice, che parli di situazioni reali e comuni. Una storia di questo genere mette in connessione fatti ed emotività.

La pubblicità si basa sulla comunicazione. E non importa che sia fatta di immagini o di parole purché sia semplice. Checché ne possiate pensare chiunque può scrivere un buon testo lungo. Pensate al vostro lavoro non come a quello di chi scrive parole, ma di chi le evita. Non state scrivendo un romanzo o un poema. (Peter Barry)

Scelta del set di fotografie

Per fare un video che abbia un certo valore estetico e comunicativo è necessario fare uso di fotografie di qualità, possibilmente scattate da professionisti della fotografia. Esistono numerosi siti che vendono fotografie “royalty free” di qualità molto buona a prezzi del tutto accessibili.

Sul portale di Fotolia è  possibile acquistare un pacchetto mensile per € 40 e scaricare una ventina di foto ad alta risoluzione per la realizzazione della slideshow.

Ogni singola foto potrà essere associata ad uno stato emotivo, ad un sentimento o a un concetto espresso graficamente da una frase.

Le fotografie dovranno essere emotivamente toccanti, non fredde e non troppo tecniche per mantenere viva l’attenzione e l’emotività. La cosa più complicata sarà scegliere le foto alle quali si adatta meglio la sovrapposizione del testo. Un buon grafico sarà capace di trovare le fotografie giuste.

La musica e i suoni

Se non si ha la disponibilità economica di pagare le royalies per l’uso di musica professionale esistono molti siti che propongono musica a libero utilizzo (anche commerciale), alternativamente YouTube mette a disposizione dei videomakers un set ristretto ma molto utile di musiche suddivise per tipologia, per strumento o per sentimento prevalente.

La costruzione del video

Una volta raccolti tutti i materiali (brief, testi, foto, musiche, suoni e tutto quello che può essere utile) per la produzione del video si provvede a mettere insieme tutto quanto.

Sono molti gli strumenti con i quali si può provvedere alla costruzione del video. I più semplici sono MovieMaker (presente nel sistema operativo Microsoft Windows) oppure prodotti più professionali coma ad esempio Adobe Premiere o meno professionali come PowerDirector, Lightworks, Sony Vegas, ecc…

Non è questa la sede giusta per parlare di strumenti di video editing ne parleremo in altri articoli.

Il budget per la realizzazione il video

Ho potuto realizzare 2 video (vedi sotto) molto simili fra loro e per la loro realizzazione ci sono voluti complessivamente 5 giorni ciascuno per 8 ore di lavoro/uomo/giorno.

Questa la stima dei costi:

  • Consulenza copywriter: € 80
  • Acquisto foto: € 40
  • Costo lavoro/uomo: € 800 (€ 20/h/gg)

Nessun altro costo variabile. Solo altri costi fissi aziendali come affitto, canoni telefonici.

Quindi un video di questo genere ha in effetti un costo che si può quantificare in circa € 920 + iva.

Costo decisamente ridotto rispetto alle grandi produzioni video che possono partire dai € 5000 in su…

Possiamo considerarci più che soddisfatti quando possiamo realizzare ottimi video come questi che potete vedere qui di seguito...