La barriera corallina delle Maldive è morta….

Le Maldive? Le sue meravigliose barriere coralline? Un sogno che non esiste più. Hai sempre sognato di andare alla Maldive? Di vedere un mondo selvaggio, incontaminato, puro?

Dimenticati di vedere le Maldive nella loro naturale bellezza, ormai le barriere coralline sono un sogno che non esiste più!

Sono stato alle Maldive nel 2011, nel 2013 ed in fine nel 2019. Quest’ultimo è stato l’anno nel quale ho percepito un grande e drastico cambiamento.

Due cose sono successe negli ultimi 8 anni da quella prima volta che andai (nel lontano 2011) e mi innamorai di questo paradiso incontaminato:

  1. La barriera corallina delle Maldive è morta al 90%;
  2. Troviamo plastica sulle spiagge degli atolli e nei fondali.

Perché le barriere coralline muoiono in tutto il pianeta?

La causa della MORTE DEI CORALLI è dovuta essenzialmente a 1 motivo scatenante ovvero la sempre più forte impatto delle attività umane sul pianeta. Ma quali sono i motivi biologici della morte dei coralli?

-          prima di tutto gli inquinanti dell’antropizzazione umana (saponi, carburanti dei motoscafi, liquami e percolati dei villaggi) che provocano l’acidificazione dl mare;

-          il passaggio di correnti calde anomale dovute al cambiamento climatico (El Nino).

Gli inquinanti chimici sono un prodotto dell’attività umana che finisce direttamente nei mari inquinando e avvelenando l’acqua circostante gli atolli.

Le correnti anomale come “El Nino” sono cicliche ma il loro passaggio si ripete sempre più di frequente. Il periodo fra il passaggio di una corrente e l’altra è sempre più breve e le barriere non riescono a riprendersi dall’impatto devastante dell’acqua calda.

I coralli sono letteralmente bolliti dal passaggio di queste correnti, e muoiono sbiancandosi.

Lo abbiamo visto con i nostri occhi ed insieme ai coralli abbiamo visto scomparire popolazioni di pesci esotici con una drastica diminuzione di biodiversità.

La plastica contribuisce alla distruzione di un sogno…

Per la plastica c’è poco da dire… è ovunque, da anni si parla di isole di plastica nei mari di tutto il pianeta, la plastica non è certo cosa naturale e galleggiando è arrivata fino alle Maldive.

La plastica non è solo antiestetica ma è tossica. La troviamo nei pesci, nelle tartarughe, negli squali, nei cetacei, sulle spiagge, su quello che resta degli ultimi coralli.

Questo è quello che succede alle Maldive. Oggi mentre insegnavo ad uno dei miei allievi l’ho guardato negli occhi e gli ho detto… mi dispiace, è colpa della mia generazione, ma ti devo dire che purtroppo la barriera corallina coma l’ho vista io tu non potrai vederla mai perché in appena 8 anni l’ho vista morire sotto i miei occhi… Ho avuto voglia di piagere.

Addio Maldive, addio barriera corallina… addio pesci fantastici…